home | cosa è | cooperazione | scuola diritti umani | convegno | attività | agenda | approfondimenti
, 19 giugno 2019 - cosa succede oggi?
« Torna indietro
APPROFONDIMENTI
04 luglio 2008
STORIA DELLA O.C.E.Z. VENUSTIANO CARRANZA
"con la union de los pobres venceremos"
Alessandro Delcaro
STORIA DELLA O.C.E.Z. VENUSTIANO CARRANZA

il movimento contadino indigeno tzotzil nasce nella casa del pueblo di venustiano carranza,
la comunità la comunita si formo con il nome "COMUNA DE LOS INDIOS S.BARTOLOMEE DE LOS LLANOS", nell'anno 1777, co un territorio di 1600 cavallerie che equivalgono a 75000 ettari, delle quali gli indigeni comprarono 1300 cavallerie ai tempi del re carlo terzo di spagna e le rimanenti 300(cavallere) furono donate agli indios dalla corona spagnola.

lo sviluppo dell'allevamento,la venta dei "mestizos" (meticci) alla comunità, unito alla riforma delle leggi agrarie nel 1850 permise la creazione dei grandi latifondi che si appropriarono di 1000 ettari cada famiglia (mestizas),facendo nascere i proprietari terieri,deprendando la comunita quesi della totalità della terra.

Nel 1930, si da inizio stto la dipendenza e la vigilanza del governo,al programma per la restituzione delle terre comunali.
nel 1965 il governo decreta una risoluzione presidenziale, dove riconosce la comunità indigena come legittima propeietaria dei(suoi) terreni,tuttavia:

ORA NN è POSSIBILE ATTUAR LA RESTITUZIONE DI TUTTI I TERRITORI ALLA COMUNITà, IN QUANTO,ORA CI SONO SULLO STESSO TERRENO PROPRIETà LEGALIZZATE E PROPRIETà EGIDARIE E COLONIE,RICONOSCIUTE LEGALMENTE ALL'INTERNO DEI TERRITORI DELLA COMUNITà.

fu cosi che si persero piu di 20000 ettaridi territorio,(la migliore parte coltivabile), e le si riconosce alla comunità indigena nn piu di 50152 ettari.
dopo la risoluzione governativa degli anni '60, incomincio per la comunità indigena,la tappa della recuperazione della terra.
Dopo nove anni di gestione dal decreto presidenziale,nel 1974 riuscimmo ad ottenere i 41000 ettari inutilizzati che circondava i 6000 ettari di terra in mano ai latifondisti e di una impresa governativ, LA COMISSION FEDERAL D'ELETTRICIDAD, che nel 1972 occupo 5000 ettari di territroio della comunità, per la costruzione della centrale idroelettrica belisario dominguez.
a quel punto ci fu data la proprieta attraverso i documenti, ma i latifondisti continuarono con la occupazione del terreno.

in questa fase cominciammo a scoprire che il governo rappresenta e difende gli interessi della borghesia agraria, avevamo gia perso piu di 20 compagni assasinati,e benche i colpevoli furono pienamente identificati e denunciati il governo li protese e mai ci fu giustizia per i parenti delle vittime.

fu cosi che alla fine dell'anno 1973 trovammo una nuova forma di organizzazione e di lotta,cominciammo a cercare e a dialogare con le comunità più vicine,e scoprimmo ce anche loro, avevano i nostri stessi problemi,ci mettemmo d'accordo a prendere l'impegno di formare una organizzazione contadina senza distinzione di razza o religione e che questa organizzazione sarebbe stata in punti differenti dello stato di chiapas e in coordinazione con organizzazioni a livello nazionale e dare mutua solidarità ad altri settori come il movimento operaio,il movimentostudentesco e le organizzazioni di insegnanti.
questo fu il compito che ci dammo, e che fossimo indipente dal governo e dalle sue organizzazioni come dai partiti politici

Cosi quando avemmo forza sufficiente,cominciammo la nostra prima "battaglia".
nel 1976,esplemmo i latifondisti che stavano invadendo la nostra terra,ma il governo rispose in ausilio dei latifondisti è inviò l'esrcito messicano a reprimerci.
11 maggio 1976 ci fu uno scontro a fuoco tra l'esercito messicano e gli ndigeni della casa del popolo (casa del pueblo).il saldo fu di tre morti, 4 feriti e centinaia di prigionieri,incarcerati e torturati.

cosi inizio la tappa per la liberazione dei prigionieri e la restituzione dei desaparecido,ma la domanda principale della nostra lotta continuo ad essere la recuperazione della terra.
il governo oltre alla repressione violenta applica nuove forme per annichilire la nostra organizzazione e la nostra lotta,corrmpendo alcuni capi della organizzazione per dividerla(lorganizzazione).

in risposta la casa del puelo,convoca un incontro con la partecipazione di indigeni e contadini delle differenti regioni del chiapas, e i rappresentanti di organizzazioni a livello nazionale di movimenti operai studenteschi e colonie popolari.
il 29 luglio 1982 nasce la "ORGANIZACION CAMPESINA EMILINAO ZAPATA (O.C.E.Z.),in coordinazione con coordinamento nazionale PLAN DE AYALA che rappresenta i 17 stati della repubblica messicana,riprendemmo le richieste di altri settori come fu per i fornaleros agricolas e ingaggiammo battaglie con i proprietari terrieri a livello statale e nazionle.

CI accordammo che l'obiettivo principale era la ripartizione della terra nel mometo in cui il presidente LOPEZ PORTILLO del P.R.I. (PARTITO RIVOLUZIONARIO ISTITUZIONALE) NEL 1982 aveva dichiarato "che adesso non c'era piuù terra da spartire".

in quetsa nuova tappa della lotta ci confrottammo con i corpi di polizia.ci furono molti casi di appiccamento di incendi nei vilaggi, da parte delle guardie bianche(gruppo paramilitare) e da prte della polizia,saccheggi delle comunità e centinaia di compagni incarcerati ,torturati e uccisi.
vennero formati gruppi di combattimento finanziati dal governo, l'aumento delle guardie bianche e la creazione di altri gruppi paramilitari, uno tra questi era "l'alleanza di san bartolomee de los llanos" e il movimento paramilitare " pace e giustizia (PAZ Y JUSTICIA), che sono trai gruppi piu vecchi.

nel 1994 fa la comparsa dell' E.Z.L.N. (ESERCITO ZAPATISTA di LIBERAZIONE NAZIONALE), con il levantmento del 1 gennaio del 1994 in concomitanza con l'entarata in vigore del PLAN PUEBLA PANAMA.

e in questo stesso stesso periodo il governo aumenta la violanza e la repressione e la persecuzione delle comunità, da parte dei corpi di polizia è c'è un ulteriore raforzamneto delle forse paramilitari, e la corruzione di leaders per disattivare il movimento indipendente; si formano e si attuano programmi di contra-insurgencia (controtivoluzionario) per dividre le comunità e l'organizzazzione dal suo interno.

il terrorismo di stato, attraverso le forze armate e dei gruppi paramilitari fanno si che molti gruppi di contadini e di lotta siano cacciati dalle comunità.
anche la O.C.E.Z. soffre molto per la repressione e 78 famiglie della comunità indigena cas del pueblo nel municipio di venustiano carranza furono cacciati dalla loro terra di appartenenza,furono distrutte le case, il raccolto ,tutto questo avvenne nel settembre del 1999.
come profughi iniziammo la lotta per recuperare un nuovo terreno.

e ci indirizzammo nella confrotazione con i nostri fratelli indigeni e contadini e dopo aver appliacto differenti metodi di lotta, conquistammo una parte della terra che stavamo reclamando.
recuperando 210 ettari nella finca proprietà de EL RELLENO, nel municipio venustiano carranza, dove ci mancano 105 ettari per arrivare a ottenere 5 ettari per famiglia ,per la sussistenza.
oggi il nostro villaggio ha per nome "28 junio" e stiamo costruendo il nostro modo di vivere senza perdere la relazione con le organizzazioni fraterne che oggi contnuano a lottare contro il sistema di oppressione e di ingiustizia e creando la nostra prpia autonomia di autosufficienza alimentare,formando gruppi collettivi di lavoro bestiame, e pescicultura ma sopratutto con i raccolti fondamentali di mais e fagiuoli.
in questo prgeto abbiamo incontarto difficolta finanziare e l'opposizioen e 'oppressione del governo.
abbiamo anche altre necessita come la salute che il governo nn ci garanrisce.
come risultto di questa lotta piu di 50 compagni sono stati assasinati e fino a questo momento nn è stata fatta giustizia, e abbiamo 3 desparecido dall'anno 1974.

l'organizzazione della O.C.E.Z si è frazionata in varie parti la maggioranza delle quali a favore del governo.
a livello statale si ottenne che 1000 famiglie furono beneficiate con la ripartizione della terra e la maggior parte dei "peones acasillados" si sono convertiti in egidatari o in compropietari della terra.
molte altre comunità continuano a esigere la terra per il sotegno delle proprie famiglie e tra queste ci sono le 11 comunità che corrispondono ala nostra organizzazione "O.C.E.Z. Region Venustiano Carranza"(ocez rvc).
per questo continuiamo a soffrire per l'istigamento della polizia, gruppi paramilitari e guardie bianche,appoggiate dal governo, per finire la nostra organizzazione.

è per questo che stiamo chiedendo alle differenti organizzazioni solidali del mondo che diffondano questa stria e darci dove si puo l'appoggio economico per continuare con la nostra lotta e lo sviluppo economico della nostra comunita tento nell'educazione quanto nella salute.

fraternalmento organizzazione contadina emilinao zapata, region carranza
poblado 28 de junio
VENUSTIANO CARRANZA ,CHIAPAS, MEXICO
"con la union de los pobres venceremos"

-nell'ottobre del 2007 il FRAIBARTOLOMEE DE SAN CRISTOBAL DE LAS CASAS ,ha perto un camapento civile per la pace nella comunita 28 di junio.
-e in dicembre 2007 due compagni della ocez region carranza sono stati uccisi a colpi di fucile mentre si apprestavano ad andare al campo.

aggiornato il 04/07/2008 alle ore 13:56 - Link Permanente
Coordinamento Comasco per la Pace - Via Trieste 1 - 22073 Fino Mornasco - COMO
Tel. 031.927644 - Fax. 031.3540032 - email: info@comopace.org web: http://www.comopace.org/